Zucchet. Disinfestazione acari.

In natura esistono numerosissime specie di acari, di dimensioni che variano da frazioni di millimetro ad alcuni centimetri, come le zecche. Non tutti sono dannosi o fastidiosi, anzi, molti rivestono una indiscutibile utilità. Gli acari non sono insetti, ma ricordano molto da vicino i ragni cui li accomuna la forma generale del corpo e la presenza di otto zampe, anziché sei, come avviene per gli insetti.
In ambito domestico è diffusissima la presenza di acari della polvere (Dermatophagoides), che sono responsabili di allergie e disturbi respiratori. Per il controllo di queste specie è indispensabile una accuratissima igiene domestica, l'utilizzo frequente di aspirapolvere muniti di dispositivi antiacaro ed anche di speciali coperture per materassi, cuscini, etc.
Nel caso di sintomatologie recidivanti o di origine non chiaramente individuabile, ci si può rivolgere a laboratori specializzati che effettuano delle analisi sulle polveri e detriti raccolti nelle abitazioni.
In questi ultimi tempi, sono sempre più frequenti le infestazioni da parte di un acaro (Pyemotes ventricosus), che causa numerose e dolorose punture su vaste aree del corpo. In genere, la presenza dell'acaro è connessa con l'esistenza negli ambienti di mobili o strutture tarlate; infatti l'acaro in questione è un parassita delle larve di coleotteri che si nutrono del legno. La presenza dell'infestante, però, può essere anche dovuta alla vicinanza dell'abitazione con parchi, giardini, alberate.
L'eliminazione è molto difficile per la piccolezza dell'acaro (qualche decimo di mm) e per la sua capacità di penetrazione all'interno di materassi, cuscini, tappezzerie, etc.
Sono previsti interventi espressamente calibrati in base alla natura degli arredi ed alle caratteristiche costruttive dell'abitazione, che richiedono l'assenza degli occupanti per non più di 5-6 ore.
Usualmente, il ciclo completo di eliminazione consta di due trattamenti a distanza di circa 30gg, dopo di che viene fornita una adeguata garanzia.